Skip to content

NON CRESCERE GIOVINEZZA…ODIO GLI ADDII

Dolci melodie
che si stemperano
sui muri delle case.
Canti di giovani fanciulle
che si perdono nei vicoli
sinistri e lungo i viali.
Teneri gli sguardi
fra le nubi… cercano
dietro le siepi le note
dai canti fuggite…
si nascondono timide
in rossi tramonti.
Melodie remote
abbracciano orti e ulivi
accarezzano campi solitari.
Schiava della musica
mi lascio intrappolare
dal suono… eco lontano
che m’induce al ricordo.
Bella la sua voce
bello il suo passo gentile
bello il suo corpo
in una danza leziosa
mi saluta…addio giovinezza.

Mirella Narducci

Published inpoesie

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti