Skip to content

PROTAGONISTA IL ROBOT

Chiuso dentro
una creta
modellato
assemblato
da mani esperte
l’orrenda sagoma
di un robot prende vita.
Si muove con movimenti
impacciati vivo solo a metà.
La scintilla della scienza
crea l’uomo meccanico
dall’imperfetta animazione.
Freddo e distante
ci guarda con occhi
pieni di domande.

Mirella   Narducci

Published inpoesie

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti