Skip to content

FINE DI UN AMORE

L’amore è franato
come un fondale
di cartapesta.
Sul suo viso la bocca
ha un taglio severo
ci parliamo senza guardarci.
E’ finita la complicità
ognuno vuole la sua libertà.
Non s’indaga sui segreti dell’altro
l’imbarazzo ci frena
sappiamo che è un casino
che confina col nulla.
Restiamo sulle nostre
postazioni senza capire ne spiegare.
Solo un treno con la sua fuga
di vagoni sferragliante
su esili rotaie avrebbe
potuto separarci per sempre.
Finito è il gioco al massacro
lontani la fedeltà non ha più sapore.
L’amore senza il biglietto
di ritorno è finito sul marciapiede
di una squallida stazione.

Mirella Narducci

Published inpoesie

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti